SEZIONI NOTIZIE TMW RADIO

Vojvoda-Toro, l'affare dipende (anche) dal futuro di un emergente viola

di Claudio Colla
Vedi letture
Foto

Capace di farsi onore, soprattutto in categoria cadetta, tra le file di Brescia, Benevento (tra le cui fila militò anche in A, nel 2017/18), e Lecce, il terzino destro Lorenzo Venuti, venticinque anni compiuti lo scorso 12 aprile, non è finora riuscito a fare altrettanto in maglia viola. Prodotto del vivaio della Fiorentina, il laterale nativo di Montevarchi ha certamente patito, in termini di minutaggio, dell'approdo tra i gigliati, risalente alla scorsa estate, di un nome di rilievo, seppur di due anni più giovane di lui, come quello di Pol Lirola. L'ex-Sassuolo è elemento di rilievo difficile da scalzare, e a Venuti, finora, sono rimasti gli spiccioli: 485 minuti in campo lungo quanto finora disputato del campionato di Serie A, suddivisi in otto presenze, ultima delle quali gli ultimi ventidue minuti di Lazio-Fiorentina.

PUBBLICITÀ

Data per scontata la permanenza dello stesso Lirola, nel contesto ideale rispetto al proprio attuale status, e alle sue realistiche prospettive di crescita, coniugate con la possibilità di continuare a giocare da titolare, a far posto a un nuovo laterale destro sarebbe proprio Venuti. Magari, considerato il contratto in essere valido fino al giugno 2024, per mezzo di un ultimo prestito in grado di valorizzarlo, per inserirlo ancora una volta nel progetto tecnico della prima squadra, oppure, di contro, per cederlo a titolo definitivo, facendone fruttare un buon prezzo per il cartellino. Il classe '95 può dunque rappresentare la chiave per un inserimento deciso, da parte del club viola, in direzione di Mergim Vojvoda, il laterale kosovaro di casa Standard Liegi che piace tanto a Vagnati, e che rappresenta il volto designato, nell'immediato, per raccogliere l'eredità di Lollo De Silvestri. Se la Fiorentina, viceversa, decidesse di confermare Venuti come riserva di Lirola, la sua concorrenza rispetto all'assalto granata per Vojvoda dovrebbe invece venire a mancare. Magari consentendo al Toro di spuntare un prezzo migliore; al di sotto, nella migliore delle ipotesi, dei quattro milioni e mezzo di euro. Quasi il doppio la richiesta del club belga, ancorché decisamente trattabile.

Altre notizie
Venerdì 18 settembre 2020
09:30 Notizie Longo: "Sarà un Toro a immagine e somiglianza di Giampaolo. Salvezza traguardo non banale" 09:15 Notizie Commisso alla GdS: "Belotti grande attaccante, vogliamo partire bene" 08:45 Notizie La Stampa: "Quota 100 gol e non solo. La carica di Belotti per riaccendere il Toro" 08:15 Notizie Tuttosport: "Piano Toro: Torreira fino al 2025. Scatto Ferrari" 06:45 Primo Piano Il Toro prova a spezzare l'incantesimo del Franchi, il 2 in A manca dal '77
PUBBLICITÀ
06:00 Primo Piano Pillole di Storia - Nel 2014 l'esordio del Toro in Europa League 01:12 Mercato Cremonese: doppio colpo tra i giovani esuberi del Toro 00:54 Mercato Dall'Uruguay: Rodriguez sarà del Torino. Colpo a sorpresa di Vagnati? 00:28 Mercato Ennesimo dietrofront per Krunic: niente Bundesliga 00:25 Mercato Toro su Ferrari, ma il Sassuolo spara alto 00:12 Primo Piano Il Milan insidia Torreira: la missione di Vagnati è sempre più difficile
Giovedì 17 settembre 2020
23:29 Avversarie Per Cutrone niente cessione. Contro il Torino ci sarà 23:00 Notizie Fiorentina-Torino, secondo i bookmakers difficile anche il pareggio 22:20 Avversarie Ibrahimovic e Calhanoglu regolano il Shamrock Rovers 21:50 Mercato Possibilità dalla MLS per l'attacco di mister Giampaolo 21:05 Notizie Silenzi a TMW: "Spero in un bel campionato del Toro. Belotti protagonista" 20:58 Mercato L'Athletic tra Berenguer e Martinez 20:42 Mercato Chievo vs Torino, arriva Karamoko e parte De Luca 20:18 Mercato Djidji vicino allo Spezia, prestito con diritto di riscatto 20:08 Settore giovanile Primavera, il Torino giocherà lunedì alle 11