SEZIONI NOTIZIE

Live – Mazzarri: "Belotti ha recuperato al cento per cento"

di Elena Rossin
Fonte: Elena Rossin
Vedi letture
Walter Mazzarri
Walter Mazzarri

Il Torino, dopo le vittorie con Genoa e Fiorentina, ha l’esigenza di dare continuità ai risultati positivi per risalire la classifica e tornare in corsa per l’obiettivo stagionale fare meglio del settimo posto dello scorso anno. L’allenatore del Torino, Walter Mazzarri, fra poco in conferenza stampa presenterà la gara con il Verona, che in classifica ha due punti in meno ed è undicesimo.

SULLA SFIDA DI DOMANI La partita con l'Atalanta la dice lunga sul momento di forma della squadra di Juric che mette in difficoltà tutti e si è anche visto che cosa l’Atalanta ha fatto in Champions. Siamo coscienti e dobbiamo fare una partita importante pensando solo a noi stessi per ottenere un risultato importante.

SU LUKIC E' convocato e sta bene. Al di là della forma fisica di tutti bisogna innalzare lo stato di forma generale perché il Verona corre ai cento all'ora e con la Fiorentina abbiamo avuto un calo eccessivo.

SULLE EMOZIONI DOPO L'ABBRACCIO CON ANSALDI Dopo non ci siamo detti niente. L'emozione è tanta, ma gli allenatori devono far rendere al meglio i giocatori e io cerco di instaurare con loro un buon rapporto perché credo nei rapporti umani e solo i giocatori conoscono nel profondo l’allenatore. Le manifestazioni d’affetto sono l’aspetto più del mio mestiere.

ANCORA SUL VERONA Fa un calcio aggressivo sulla falsariga dell'Atalanta. Anche il fattore campo è importante. Bisogna essere bravi e attenti perché giocano bene la palla. Con il Cagliari è una delle rivelazioni del campionato. Avversario da rispettare fino in fondo.

SUI MIGLIORAMENTI E SU COSA VA ANCORA FATTO Dobbiamo ancora migliorare e per questo la condizione fisica va ancora migliorata in modo da velocizzare l'azione quando si ruba palla e quando si verticalizza. Ho avuto l’impressione di un’ulteriore crescita da questo punto di vista nella gara con la Fiorentina perché siamo riusciti a farlo a tratti a differenza della partita con il Genoa che non eravamo riusciti a farlo. Mi aspetto che questo migliori di settimana in settimana nel minutaggio. perché se si cala gli avversari aggrediscono e si soffre come fatto con la Fiorentina nel finale.

SU BELOTTI HA recuperato al cento per cento. Domani vedrete le mie scelte che saranno fatte alla luce di tante considerazioni e considerando che le partite durano novanta minuti.

PUBBLICITÀ

SU COSA VORREBBE Giocare a ritmi alti, che ci abbassassimo poco e fare un gol più degli avversari. Farlo è difficile perché ci sono anche gli avversari. L'importante è che tutto sia finalizzato alla solidità della squadra e che si attacchi più degli altri in modo da ottenere il risultato che è poi l’unica cosa che conta.

SULLA CONTESTAZIONE Rispetto tutti e le opinioni di ognuno, la cosa alla quale sto massimamente attento è che i miei giocatori siano tutelati. Io mi concentro sul vincere le partite, il resto mi interessa poco, anche se presto attenzione a tutto. Ognuno è libero di fare ciò che crede siamo in democrazia”.

SU COME HA VISTO LA SQUADRA Per come si sono allenati i giocatori in settimana penso che siano coscienti di ciò che devono aspettarsi e domani scenderanno in campo concentrati conoscendo le insidie della partita. Con il Verona sarà dura, ma si po’ fare bene. Sono curioso di vedere la prestazione della squadra.

SULLA CORREZIONI DEGLI ERRORI Quando si vice è più facile lavorare su questo, ho visto miglioramenti in transizione e si è fatto molto meglio con la palla e spero che ci siano miglioramenti rispetto a quanto fatto con la Fiorentina. Poi c'è l'avversario e ci sono variabili non sempre tutte prevedibili prima della partita.

SU ZAZA Lui merita la riconferma come tutti gli altri che hanno giocato con la Fiorentina. In settimana ho avuto buone indicazioni da tutti e, quindi, valuterò e deciderò. Non è detto che domani in campo ci saranno gli stessi che hanno giocato con la Fiorentina. Un cambio o due ci sta come era accaduto dopo la vittoria con il Genoa.

SU COSA IL TORINO DOVRA' STARE ATTENTO Sappiamo che il Verona gioca con intensità e anche in allenamento vanno al cento per cento per cui dovremo gestire meglio i momenti di calo perché non sempre si può fare calcio all'avanguardia e spumeggiante. Bisogna gestire meglio la palla quando dobbiamo abbassarci e abbiamo lavorato anche su tutto questo e spero che domani lo si veda in campo.

La conferenza è terminata

Altre notizie
Martedì 21 Gennaio 2020
08:48 Mercato Bucchioni sul mercato viola: Meite troppo caro 08:30 Notizie Corriere di Torino: "Socialmente Toro" 07:58 Notizie Torino CronacaQui: "Cairo a gamba tesa sui social" 07:00 Primo Piano Toro, per Verdi continua il momento nero. Come tentare di rilanciarlo? 06:00 Primo Piano La zona europea è ancora a portata, ma la concorrenza aumenta
PUBBLICITÀ
01:21 Primo Piano Bonifazi-SPAL: ecco la cifra che incasserà il Torino
Lunedì 20 Gennaio 2020
23:45 Mercato Colombarini su Iago e Bonifazi: "Vogliamo averli per sabato" 23:15 Risultati e classifiche Serie A: la classifica al termine della ventesima giornata 23:00 Mercato Serie A: tutti i trasferimenti ufficiali del mercato invernale 22:41 Risultati e classifiche Clamoroso a Bergamo: la SPAL ribalta l'Atalanta nella ripresa 22:00 Primo Piano Toro, mese di fuoco. Nei prossimi 30 giorni è in gioco la stagione. 21:34 Risultati e classifiche Atalanta avanti sulla SPAL all'intervallo: per ora decide Ilicic 21:00 Ex granata Dzemaili, addio al Bologna vicino? Vicino l'accordo con lo Shenzen 20:30 Mondo e Storia Granata 61 anni fa nasceva una bandiera granata, in campo e fuori 20:01 Avversarie Serie A - Le formazioni ufficiali di Atalanta e Spal 19:30 Settore giovanile Under 15 - Granata fermati in extremis dallo Spezia 19:13 Notizie Ripresa dei lavori, differenziato per Ansaldi, Zaza da valutare 19:10 Notizie In vendita i biglietti per la trasferta di Coppa Italia contro il Milan 18:52 Avversarie Lotito ai tifosi sulla multa per il saluto romano: "Tifosi, ci dovete 50mila euro" 18:45 Settore giovanile Under 16 - Ritrovano il successo i ragazzi di Fioratti