SEZIONI NOTIZIE TMW RADIO

Sos in attacco: quattro gare a secco, Nicola cerca la cura per le punte

di Emanuele Pastorella
Vedi letture
Foto
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Sos attaccanti, al Filadelfia è scattato l’allarme. Il Toro ha conquistato cinque punti sui dodici disponibili nelle ultime quattro giornate, un rendimento in linea con gli obiettivi e che ha permesso a Davide Nicola di avvicinarsi all’obiettivo anche se non è ancora stato raggiunto, ma nello stesso periodo il reparto avanzato non ha garantito nessun gol. Dalla difesa e dal centrocampo, ecco da dove sono arrivate reti pesantissime per riportarsi in acque di classifica più tranquille, con il Benevento attualmente ultimo a retrocedere scivolato a quattro lunghezze dai granata. Rolando Mandragora a Bologna, poi il digiuno collettivo contro il Napoli, infine Mergim Vojvoda che si è trasformato bomber con le ultime due firme contro su altrettanti gol nelle sfide contro Parma ed Hellas Verona: così il Toro ha trovato altri marcatori rispetto al tandem offensivo titolare. 

Andrea Belotti ha superato la quota dei 450 minuti senza segnare al Bentegodi di Verona contro l’Hellas, Antonio Sanabria si è inceppato e dopo le cinque reti nelle prime sette apparizioni è arrivato alla quarta partita consecutiva a secco, Simone Zaza non esulta dal 18 aprile scorso e Federico Bonazzoli è rimasto alla gioia di Bergamo contro l’Atalanta di 94 giorni fa. E’ anche per questo che il Toro ha abbassato sensibilmente la propria media realizzativa, scendendo sotto lo zero (per la precisione, 0.74) da quando gli attaccanti si sono bloccati. 

Sono 360 minuti complessivi senza reti dal reparto, così su questo e su tanto altro sta lavorando Nicola al Filadelfia, chiamato con i suoi ragazzi al rush finale da quattro partite in dodici giorni: domani il Milan, sabato la trasferta a La Spezia, martedì prossimo il recupero a Roma contro la Lazio e il 23 (ancora da calendarizzare) l’ultimo atto contro il Benevento all’Olimpico Grande Torino. L’obiettivo è arrivare il prima possibile alla salvezza, cercando di evitare che quello contro il grande ex Glik si possa trasformare in un disperato spareggio per non sprofondare in B. E’ anche per questo motivo che gli attaccanti granata devono sbloccarsi al più presto. 

Altre notizie
Lunedì 21 giugno 2021
20:00 Avversarie Ufficializzato Andreazzoli sulla panchina dell'Empoli 19:52 Notizie Agli ottavi dell'Europeo sarà Italia-Austria, battuta l'Ucraina 19:43 Primo Piano Dal Portogallo: offerta importante del Toro per Chiquinho 19:10 Primo Piano Milinkovic-Savic titolare per la nuova stagione? Vengono i brividi 18:36 Notizie La Serie A si riunisce per decidere sullo "spezzatino"
18:08 Notizie I dati della Protezione Civile, bassi i contagi 17:52 Ex granata Damilano insiste, se vince tentazione Ventura come assessore per lo Sport 17:32 Ex granata Alessandria, Longo: "Faccio fatica a vedere Belotti lontano dal Toro" 17:12 Risultati e classifiche Ucraina-Austria, formazioni ufficiali 16:52 Mercato C'è anche la Juventus su Petagna 16:32 Mercato Il Milan non perde di vista Belotti 16:12 Mercato Verona, Zaccagni puntato dal Milan. Due contropartite tecniche 15:44 Mercato Farias in uscita dal Cagliari, tra la A e gli Emirati Arabi 15:28 Mercato Sarri tenta Torreira, possibile approdo alla Lazio 15:04 Notizie Panchine roventi, lo Spezia vuole solo soldi per liberare Italiano 15:00 Notizie Torino, per il terzino sinistro si può aspettare: prima le cessioni di Rodriguez e Aina 14:30 Avversarie Napoli, sirene turche per Ounas: l'algerino che piace al Toro nel mirino del Besiktas 14:00 Mercato Il Torino vuole Messias. Il club granata pronto a inserire anche Djidji nella trattativa 13:30 Notizie "Ivan, fai finta che Sirigu non esista". Così il Torino ha già scaricato il suo portiere titolare 13:00 Notizie Pecci: “Belotti è meno dentro alla chimica dell’Italia di Immobile. Giocare nella Lazio ha un senso nel Toro un altro”